i
Il Monastero Buddista del Loto, una scuola per monaci, monache e laici. Durante l'anno, sono organizzati dei ritiri affinché i partecipanti possano imparare l'insegnamento del Budda.
i
Ogni anno alla fine di Novembre, la Sangha si riunisce per celebrare il compleanno della fondatrice della Sangha Yun Hwa, la Suprema Matriarca Ji Kwang Dae Poep Sa Nim.
i
La statua "Kwan Se Um Bo Sal per la Pace nel Mondo" è una statua di granito del Bodhisattva Avalokitesvara che si dice percepisca i suoni di tutti gli esseri viventi per aiutarli.
i
La Cerimonia dell’Oceano ha luogo ogni anno all’inizio di Gennaio alle Hawaii. Dae Poep Sa Nim benedice gli oceani che coprono il 71% della superficie terrestre e contengono il 99% dello spazio vitale del pianeta.
i
Lo Yun Hwa Dharma Sah di Madrid é uno dei 39 centri che attualmente compongono la Sangha Yun Hwa in Europa. La Pratica formale della Meditazione Yun Hwa è aperta al pubblico una volta alla settimana.
i
La Campana per la Pace nel Mondo è suonata quattro volte al giorno e risuona in tutto il mondo per risvegliare le nostre menti allo sforzo continuo per la pace nel mondo.
i
Ogni anno organizziamo molti ritiri in Europa. Il luogo dove si svolgerà il ritiro della Norvegia è sul mare ed è anche molto piacevole per la meditazione camminata.
i
Come pratica speciale, gli studenti scrivono brani dal Sutra del Loto nel tempio di Berlino.
i
La "Sangha del Giovani" è iniziata con un gruppo di praticanti a Vienna nel 2013. Desideravano approfondire la loro pratica e scambiare le loro esperienze con altre persone della stessa età. Si incontrano regolarmente per la pratica e per delle attività sociali.

La Sangha Yun Hwa (Yun Hwa significa Fiore di Loto) è un Ordine Buddista costituito da comprende monaci, monache, laici e laiche.

Noi consideriamo che ogni essere su questa terra, con l’aiuto della pratica di Meditazione Yun Hwa, possa superare i confini dei propri concetti e delle proprie percezioni individuali per poter vivere insieme in pace, armonia e felicità.

Vivere una vita bella e felice

Da una prospettiva Buddista, la sofferenza e l’infelicità esistono in questo mondo perché le persone non realizzano chi sono veramente e quindi non usano completamente il proprio potenziale.

Il Buddha ci insegna che "Tutti hanno la Natura di Buddha".

Risvegliarsi a questa Realtà Assoluta si chiama "Illuminazione". La nostra missione é di facilitare il raggiungimento dell’illuminazione al fine di vivere come un bel Fiore di Loto nella vita sociale, non contaminati da nessuna impurità.

Così, restando sempre nel regno dell’emancipazione, l’esistenza deve essere vissuta ogni giorno come se si dipingesse una bella opera d’arte su una tela bianca sulla quale compariranno belle creazioni individuali di vita molto apprezzate e ricche di valore. Vivere questo tipo di vita non é solo per il piacere personale ma anche per risvegliare le menti degli altri alla bellezza e alla felicità.

Trasmettere un metodo antico di 2600 anni

"Buddismo" è una parola sopra la quale molte persone immediatamente creano un concetto. Ma il Buddha ha voluto che noi abbattessimo il muro dei nostri concetti e delle nostre immaginazioni per liberarci dalle nostre delusioni e vedere il mondo come realmente é. Prima di tutto il Buddismo non è una religione ma un metodo molto efficace da 2600 anni per diventare illuminati.

Imparare questo metodo richiede l’aiuto di qualcuno che l’abbia già realizzato per se stesso: una guida, un insegnante, un maestro. Proprio come si può suonare bene il pianoforte grazie alla guida di un maestro, allo stesso modo ci si può avvicinare al Dharma. La Suprema Matriarca Ji Kwang Dae Poep Sa Nim è la nostra Maestra, fondatrice della Sangha Yun Hwa ed attualmente titolare del lignaggio che da una ininterrotta successione di maestri risale fino al Buddha storico della nostra epoca, Shakyamuni Buddha. Come per tutti i maestri illuminati a partire dal Buddha, il più grande desiderio di Dae Poep Sa Nim è che tutti gli allievi diventino loro stessi dei maestri.

Imparare la realta’ cosi’ come e’ realmente

L’essenza dell’insegnamento nella nostra tradizione è che tutti gli esseri viventi hanno la natura di Buddha. Ciò significa che noi siamo una famiglia e che viviamo tutti insieme in questo luogo di Buddha, un termine usato come sinonimo di realtà assoluta contrapposta alla realtà relativa che noi percepiamo come umani. Sempre secondo causa e condizione noi entriamo in connessione e secondo causa e relazione ci separiamo. Ma in qualsiasi tipo di connessione, di causa e condizione, tutte le relazioni devono essere considerate come buone e preziose. Si può vedere che la cattiveria scompare e che tutti possono vivere una vita felice e confortevole.

Compiendo azioni di bontà ed aiutando gli altri si può riscoprire il vero aspetto di noi stessi poiché il sé, che fa buone azioni, è in realtà il vero Dharma e la vera entità.

Migliorare il se’

"Tutto viene creato esclusivamente dalla mente." Questa è un’antica realizzazione buddista. Quindi che noi viviamo una vita di sofferenza o una vita di prosperità e felicità dipende dai nostri processi mentali. I pensieri diventano parole, le parole diventano azioni e le nostre azioni diventano ciò che noi siamo. In ogni momento noi mostriamo qualcosa agli altri con cui siamo in connessione – il nostro viso, le nostre emozioni, il nostro comportamento – in questo modo, ogni singolo momento sta modellando la nostra vita e la vita degli altri. Praticando noi impariamo come osservare ed allenare la nostra mente per diventare gioiosi e trasmettere questa energia positiva alle persone attorno a noi.

Erase Ispirarsi per raggiungere la saggezza nella vita quotidiana

Il Buddismo è realizzazione. Quindi il Buddha ha sempre insistito sul fatto di non accettare passivamente ciò che ci insegna ma di porre domande su tutto e verificare sulla base della nostra esperienza per rendercene conto noi stessi. Il puro atto di porre domande è al centro del Buddismo.

Il Buddha ha spiegato i Sutra perché le persone hanno fatto delle domande. Perciò le domande sono tanto importanti quanto le risposte. Allora per chi cerca la verità quale domanda potrebbe essere più importante di "chi sono io?".

Offrire luoghi per incontrarsi ed imparare

Nella tradizione della Sangha Yun Hwa, il Buddismo non è limitato da dogmi di particolari periodi storici o specifiche culture, ma viene considerato come universale. L’insegnamento di Buddha non appartiene a nessun paese, regione o continente ma è valido e pertinente in ogni luogo di questo bel pianeta.

Anche se la maggior parte della pratica si svolge individualmente, è importante almeno di tanto in tanto riunirsi con altri praticanti per condividere le proprie realizzazioni e praticare insieme.

"La Suprema Matriarca Ji Kwang Dae Poep Sa Nim ha fondato la Denominazione Yun Hwa del Buddismo Sociale Mondiale. "Yun Hwa è il termine coreano per Fiore di Loto. La nostra Sangha segue il lignaggio di Buddha Shakyamuni secondo gli insegnamenti del Sutra del Loto."

La Grande Maestra del Dharma e Suprema Matriarca
Fondatrice della Denominazione Yun Hwa

Sedi

"Non è sufficiente guardare la strada davanti a sè: Occorre percorrerla. Questo è il significato della pratica.
Quando si pratica, si trasforma completamente la propria vita"

Ron Eichhorn - Regista
Discepolo principale

"Un pesce che nuota profondamente nell'oceano non è irritato dalle onde in superficie. " Questa è una parte dell'insegnamento che ha fatto sì che io volessi diventare Buddista."

Viktoria Kerschbaumer

"La pratica buddista mi aiuta ad essere un medico empatico, a notare i miei errori e lavorarci sopra, ad avere una buona relazione-connessione con gli altri e a vivere una vita di successo, felice ed equilibrata."

Nina Matyas

"Sono un ingegnere - Faccio Buddismo perché funziona."

Simon Brenner

"La pratica quotidiana mi aiuta ad usare la mia energia in modo molto efficace e senza ostacoli. Le cose automaticamente vanno via lisce ed anche quando si verificano dei problemi, senza molti battibecchi, si possono trovare le soluzioni."

Ronja Berger

"La pratica quotidiana mi aiuta ad usare la mia energia in modo molto efficace e senza ostacoli. Le cose automaticamente vanno via lisce ed anche quando si verificano dei problemi, senza molti battibecchi, si possono trovare le soluzioni."

Marie Matyas

"La pratica mi aiuta a mantenere una mente rilassata quando nella vita ci sono difficoltà e sfide. Mi aiuta ad avere una diversa prospettiva."

Fabian Brenner

"Pratico perché mi aiuta a trovare il comfort nelle onde evanescenti dell'imprevedibilità di ogni giorno."

Philipp Andriopoulos

Seguici